>> Gli effetti dell’ alcool.



L'alcool è una droga, quindi una sostanza tossica e, come tutte le sostanze tossiche, ha effetti diversi a diversi dosaggi. I suoi effetti sono paragonabili a quelli di qualsiasi altra droga perché, al pari delle droghe, agisce sul Sistema Nervoso Centrale, crea dipendenza psico-fisica, assuefazione e disturbi comportamentali anche molto gravi.
L’alcool, assunto in piccole dosi, ha effetti euforizzanti, la lingua si scioglie e può avere anche effetti stimolanti o calmanti. Già con un uso assiduo, l’alcool porta ad un’attenuazione della disposizione e della prontezza all'autocontrollo in una persona. La perdita delle inibizioni e dell'autocontrollo portano spesso a comportamenti aggressivi e in alcuni individui aumentano la predisposizione alla violenza.
In stato di ebbrezza la percezione è molto ridotta, il coordinamento dei movimenti è disturbato, diminuiscono la prontezza di riflessi e la sensibilità al dolore.
In caso di pesante ubriachezza si comincia a balbettare e a barcollare, si diventa particolarmente loquaci, si parla da soli.
Se l'ubriachezza è eccessiva può provocare vomito, forte perdita dell'equilibrio e condurre a uno stato di disperazione. Infine, cessano di funzionare i nervi motori, si spegne la coscienza e incombe la minaccia di un'intossicazione con conseguenze letali.
L’intossicazione cronica da alcool causa danni molto gravi ed irreversibili per l’organismo.
La tossicità di questa sostanza è troppo spesso sottovalutata, come pure i problemi o le cause della dipendenza.